Zoloft e colesterolo

Secondo l’Istituto Nazionale di Salute Mentale, il 6,7 per cento degli adulti americani soffre di disturbo depressivo maggiore o grave depressione. Per molti di questi pazienti, i medici prescriveranno l’inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina sertralina, o Zoloft, per curare i loro sintomi di depressione. Mentre questo farmaco è efficace nel trattamento della depressione, viene fornito con alcuni effetti collaterali e considerazioni sulla salute. Uno di questi effetti collaterali è particolarmente importante per i pazienti con rischio cardiaco, in quanto l’uso di Zoloft è stato dimostrato di aumentare il colesterolo.

Zoloft

Zoloft, o sertralina, è un medicinale usato per trattare la depressione. Appartiene ad una classe di antidepressivi conosciuti come inibitori selettivi di ricupero della serotonina, o SSRIs. Questi trattano la depressione aumentando il livello di serotonina, che è una sostanza naturale nel cervello essenziale per mantenere l’equilibrio mentale. Può causare una serie di effetti collaterali, tra cui nausea, diarrea, vomito, bocca secca, perdita di appetito, cambiamenti di peso, sonnolenza, mal di testa, formicolio nelle mani e nei piedi, nervosismo e mal di gola. Gli effetti collaterali gravi possono includere visione offuscata, convulsioni, emorragie anormali e allucinazioni. Se si verificano questi effetti indesiderati, consultare immediatamente il proprio medico.

Colesterolo

Il colesterolo è una sostanza grassa che si trova nel tuo corpo e piccole quantità sono necessarie per una corretta funzione del corpo. Se hai troppo colesterolo, può crescere nelle tue arterie e si chiama placca. Troppa placca può restringere o bloccare le arterie e aumentare il rischio di complicazioni cardiache. Il colesterolo ha due componenti principali: lipoproteina ad alta densità, o HDL e lipoproteine ​​a bassa densità, o LDL. HDL è conosciuto come il “bene” del colesterolo e si desidera un’elevata offerta di esso. LDL è conosciuto come il “cattivo” colesterolo – maggiore è il numero, maggiore è il rischio di malattie cardiache. L’ipercolesterolemia è un termine usato per descrivere i livelli di colesterolo elevato.

Ricerca

Numerosi studi hanno esaminato la connessione tra Zoloft e un aumento del colesterolo. Uno studio del 2006 pubblicato sulla “Journal of Clinical Psychiatry” ha esaminato se i pazienti che assumevano SSRI erano a maggior rischio per alcuni elementi della sindrome metabolica. Questi rischi includevano obesità, ipercolesterolemia, basso colesterolo HDL, ipertrigliceridemia e diabete. I risultati hanno mostrato che i pazienti di Zoloft hanno aumentato l’obesità e l’ipercolesterolemia. Uno studio del 2009 pubblicato in “CNS Drugs” ha esaminato la connessione tra sertralina o Zoloft e gli effetti sul colesterolo LDL. I risultati di tale studio hanno mostrato che l’uso a lungo termine di Zoloft può avere un effetto negativo sul rischio cardiovascolare e aumentare il colesterolo LDL. I ricercatori consigliano ai medici di monitorare attentamente i livelli di colesterolo nei loro pazienti che prendono Zoloft.

considerazioni

Se sta prendendo un SSRI come Zoloft, non dovresti interrompere il farmaco senza prima consultare il proprio medico. Se credi di essere a rischio di malattie cardiache, chiedi al suo medico di controllare i livelli di colesterolo. Se si determina che il colesterolo è un fattore di rischio per le malattie cardiache, il medico potrà prescrivere farmaci per aiutare a mantenere i livelli di colesterolo controllati. Lasciate che il tuo medico conosca tutti gli altri farmaci e integratori vitaminici che potresti assumere, in modo da poter determinare meglio un corso di trattamento per te. Per contribuire a diminuire il rischio di colesterolo, mangiare una dieta equilibrata, a bassa percentuale di grassi.