Cosa è l’olio di amla per i capelli?

I praticanti Ayurveda usano l’olio di amla per i suoi benefici di condizionamento e pigmenti. Indigeni all’India, l’impianto Amalaki, chiamato anche Emblica officinalis, produce frutta amla o uva spina indiana. Il frutto maturo di amla pesa circa un decimo di libbra. La coltivazione della pianta avviene sia in commercio che in giardini privati ​​in tutta l’India. L’olio di Amla viene applicato ai capelli o al cuoio capelluto per il condizionamento e la guarigione.

Come è prodotta

Metodi tradizionali di produzione di olio di amla coinvolgono per diversi giorni l’immondizia di frutta secca dell’albero di Amalaki in olio di cocco. Le vitamine naturali presenti nel frutto si dissolvono nell’olio. Dopo aver rimosso il frutto, la rimanente preparazione viene sottoposta a filtrazione e purificazione. L’olio di Amla rimane dopo il completamento di questo processo. In alcuni casi, la produzione di olio di amla riguarda oli diversi dalla noce di cocco, come l’olio di semi di sesamo.

Che cosa contiene

La frutta dall’albero di amla contiene circa l’82% di acqua in volume insieme a proteine, grassi, minerali, vitamine e carboidrati. Gli utenti del petrolio di Amla amano gli uva spina indiane per il loro elevato contenuto di vitamina C. La vitamina C trovata nell’olio di amla resiste alla decomposizione quando esposta al calore. Ayurveda praticante H. K. Bakhru note succo da un frutto amla può produrre fino a 3.470 mg di vitamina C. Flavoinoidi e polifenoli trovati in olio di amla sono presunti per aumentare l’efficacia del petrolio.

Benefici di condizionamento

I praticanti di Ayurveda usano l’olio di amla per migliorare la condizione dei capelli. Applicare l’olio ai tuoi capelli dopo lo shampoo. Ripristinare brillare e ammorbidire la texture dei capelli con l’applicazione quotidiana dell’olio di amla. Quelli con capelli grassi devono applicare l’olio solo due volte alla settimana per limitare l’accumulo di olio. Diminuire gli effetti di shampoo duri aggiungendo olio di amla allo shampoo o applicandosi ai capelli prima dello shampoo. Alcuni shampoo e condizionatori commerciali contengono olio di amla.

Per un cuoio capelluto sano

L’olio di Amla promuove un cuoio capelluto sano, secondo i tradizionali praticanti ayurvedici. Applicare l’olio di amla al cuoio capelluto per combattere la forfora o lenire un cuoio capelluto infiammato. La vitamina C presente in amla agisce come un anti-infiammatorio. Applicare di notte se soffre di un cuoio capelluto cronicamente prurito o mal di testa. Massaggiare l’olio nel tuo cuoio capelluto utilizzando modelli circolari.

Può ritardare il grigio

Aggiungere l’olio di amla al tuo balsamo o shampoo per ritardare il processo di graying. D.N. Kakar nota in “Tutto quello che vuoi sapere riguardo la cura dei capelli” che amla presenta proprietà che oscurano i capelli. Evitare la frequente applicazione dell’olio di amla se preferite le tute più leggere.