Vitamine per aiutare con la pelle sottile degli anziani

Quando si invecchia si inizia a perdere le fibre strutturali che rafforzano la pelle, secondo l’American Academy of Dermatology. Puoi notare che la tua pelle si contraggono facilmente e che tagli o graffi richiedono molto tempo per guarire. Aumentare l’assunzione di alcune vitamine e di altre sostanze nutritive può rendere la vostra pelle più resiente e meno probabile di lividi. Prima di apportare modifiche alla vostra dieta o di iniziare a prendere integratori vitaminici, consultare il tuo medico curante per valutare le vostre esigenze di salute e nutrizione della pelle.

La vitamina A contribuisce alla salute della pelle promuovendo l’integrità dei tessuti e prevenendo infezioni nella pelle danneggiata. Questa vitamina in grasso può anche aiutare la pelle a mantenere elasticità e umidità quando invecchiate. In uno studio pubblicato nell’edizione di ottobre del “American Journal of Clinical Nutrition”, gli autori notano che le donne di mezza età e quelle più anziane con un minor assorbimento di vitamine A e C hanno una pelle più secca e più rugosa rispetto alle donne che non avevano Una bassa assunzione di queste sostanze nutritive. La vitamina A si verifica nel latte, uova, fegato e olio di fegato di pesce. Il beta-carotene, che si trasforma in vitamina A nel vostro tratto digestivo, si trova in arancia, giallo, rosso e scuro verdure e frutta. La RDA per la vitamina A è di 2.333 UI per le donne e 3.000 UI per gli uomini. L’eccessiva quantità di vitamina A può essere tossica negli adulti più anziani, l’attenzione al Centro medico di Maryland Medical Center.

Le ferite negli adulti anziani possono richiedere fino a quattro volte più tempo per guarire rispetto agli adulti più giovani, note MedlinePlus. La vitamina C promuove la guarigione delle ferite contribuendo alla formazione di collagene, le fibre strutturali che rafforzano la pelle ei tessuti connettivi. L’esposizione al sole e una perdita di collagene ed elastina, i materiali che rendono la pelle elastica e resiliente, provocano rughe nella pelle invecchiata, osserva AAD. La vitamina C supporta anche il sistema immunitario, che può aiutare a prevenire le infezioni. Agrumi e succhi, peperoni, patate e molti altri frutti e verdure sono ricchi di questa vitamina idrosolubile. La RDA per la vitamina C è 75 mg al giorno per le donne e 90 mg per gli uomini.

La vitamina E impedisce danni alle membrane cellulari, che possono provocare tessuti cutanei più sani. Questa vitamina antiossidante solubile in grasso può proteggere la pelle anziana dai danni del sole e dagli effetti dannosi dei radicali liberi, sostanze che possono aumentare gli effetti dell’invecchiamento. Gli oli vegetali, avocado, noci, semi, grano intero e olio di germe di grano forniscono la vitamina E. La RDA per la vitamina E è di 15 mg per tutti gli adulti.

La pelle matura diventa più facilmente perché ha perso alcuni dei tessuti connettivi e grassi sottocutanei che stabilizzano i vasi sanguigni, afferma la AAD. I farmaci, come il warfarin o l’aspirina, aumentano il rischio di lividi, ma contribuiscono a ridurre il rischio di attacco cardiaco o ictus, prevenendo l’anormale coagulazione del sangue. Aumentando l’assunzione di vitamina K, una vitamina solubile in grassi che consente il coagulazione del sangue, può diminuire le emorragie, ma contrasta l’effetto di anticoagulanti e anti-trombosi e aumenta il rischio di infarto o ictus. Se prendi questi farmaci, non aumenta la vitamina K supplementare o dietetica senza prima consultare il medico. Verdure verdure come il cavolo e la lattuga romaine sono ricchi di vitamina K. L’assunzione adeguata per la vitamina K è di 120 microgrammi per gli uomini e 90 microgrammi per le donne.

Le proteine ​​dietetiche e lo zinco svolgono un ruolo fondamentale nella protezione della pelle fragile. La proteina fornisce i materiali essenziali per rigenerare e riparare i tessuti. Secondo gli autori dell’articolo di “American Journal of Clinical Nutrition” citato in precedenza, l’assunzione di proteine ​​basse aumenta la fragilità della pelle negli adulti più anziani. Lo zinco svolge un ruolo fondamentale nella riparazione della ferita. Una carenza di zinco può ritardare la guarigione delle ferite negli anziani.

Vitamina A

Vitamina C

Vitamina E

Vitamina K

Altri nutrienti