Perché bere il caffè ti rende stanco?

Circa il 50 per cento degli americani bevono caffè ogni giorno, a circa tre o quattro tazze per persona, secondo un articolo di CBSNews.com del 2009. La sua popolarità è dal calcio che fornisce, dice Bennet Weinberg, autore di due libri sulla bevanda, sostenendo che senza caffeina, il caffè non sarebbe quasi così popolare. La caffeina è uno stimolante che attiva il sistema nervoso centrale, ma troppo può eliminare i livelli di energia.

I bevitori di vibrazioni che arrivano quando consumano il caffè derivano esclusivamente dal contenuto della caffeina. La caffeina è considerata un farmaco che stimola il sistema nervoso centrale e aumenta l’energia e la vigilanza. Alcune persone ricevono una spinta temporanea di umore. Troppa caffeina, tuttavia, può causare ansia, mal di testa, nervosismo e tremori. Coloro che hanno avuto una tazza di tarda notte sanno che può interferire con il sonno. La caffeina bevuta in quantità moderate, come tre tazze di caffè da 8 once o 250 milligrammi al giorno, è considerata sicura secondo gli Istituti Nazionali di Salute. Bisogna tenere presente che fino a 100 milligrammi al giorno può farti dipendere dalla caffeina, secondo KidsHealth.org. Senza la vostra correzione quotidiana, si potrebbe sentire estremamente affaticati e irritabili.

Bere una tazza di caffè dà alla maggior parte delle persone uno scoppio di energia iniziale, ma non è raro che quel colpo sia seguito da un incidente energetico. Dopo poche ore di funzionamento su un livello artificiale, il tuo corpo normalizza e ti senti stanco. Dopo diverse centinaia di milligrammi di caffeina, quinta o sesta coppa non riesce a fornire abbastanza ascensore.

Se si beve caffè durante il giorno, si potrebbero sperimentare fluttuazioni di energia e di vigilanza, che possono portare ad esaurimento crenico surrenale, secondo una relazione nel luglio-agosto 2002 di “Medicina psicosomatica”. Nel libro “Caffeine Blues”, Stephen Cherniske spiega che la caffeina, indipendentemente dal fatto che la fonte sia di caffè o di cola, abbia effetto sparando i neuroni nel cervello. L’attività eccessiva di neuroni innesca la produzione di adrenalina – un ormone secreto dalle ghiandole surrenali. Quando l’adrenalina si spegne, la tua energia scende. Quando questo processo viene ripetuto due, tre o quattro volte, il tuo corpo è in uno stato costante di quello che Cherniske definisce “caffeinismo”. I sintomi includono la stanchezza, l’ansietà, l’irritabilità e la depressione. Questo processo è anche responsabile della creazione della tolleranza alla caffeina, per questo, per alcuni, possono bere quattro tazze di caffè e non sentirsi più eccitati di una persona che beve una tazza.

L’abitudine del caffè potrebbe essere inavvertitamente responsabile della tua stanchezza. Mentre gli esperti suggeriscono di bere l’ultima tazza di alcune ore prima di coricarsi, in modo da non disturbare il riposo, l’effetto del farmaco può rimanere nel sistema per ore. Alcune persone sono anche molto sensibili alla sostanza chimica. Potrebbero attribuire il loro lancio e rivolgersi a stress giornalieri, ma lo stress e l’ansia sono anche effetti collaterali di caffeina. Dopo diverse notti di dormire male, le persone possono sviluppare un deficit di sonno, che porta a sentimenti di stanchezza, secondo un articolo del 2010 di “Newsweek”.

Informazioni sulla caffeina

Funzione

Sovraccarico surrenale

Dormire