Quali carenze di vitamine e minerali causano ansia?

L’ansia è una reazione normale allo stress e può aiutare a farsi affrontare in modo sano. Tuttavia, quando i livelli di ansia sono fuori controllo o combinati con depressione, stanchezza o altri sintomi possono essere causati da una cattiva alimentazione. Le carenze di vitamina e minerale possono influenzare i livelli di energia, la salute del cervello e l’equilibrio biochimico nel tuo cervello, portando o aggravando l’ansia.

Vitamina B-1 e produzione di energia

Come altre vitamine B, la tiamina – vitamina B-1 – è fondamentale per la produzione di energia e viene spesso indicata come una vitamina “anti-stress”. Uno studio pubblicato in “Psicofarmacologia” ha riferito che prendendo 50 milligrammi di vitamina B-1 per due giorni per due mesi ha contribuito a migliorare l’umore e la compostezza negli individui che già avevano livelli adeguati di questa vitamina. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, la dose giornaliera consigliata per gli adulti è solo tra 1,1 mg e 1,4 milligrammi. La vitamina B-1 si trova in quasi tutti gli alimenti, in particolare nei cereali integrali e legumi, quindi è raro essere carenti in questo nutrimento.

Vitamina B6 e ormoni di umore

I messaggeri chimici – neurotrasmettitori – portano i segnali per la normale funzione cerebrale e influenzano il modo in cui si sente e quando dormi. La vitamina B-6 è elementare nella produzione di serotonina e norepinefrina, due dei neurotrasmettitori che aiutano a regolare il tuo umore. Secondo l’Università di Maryland Medical Center, una grave carenza di questa sostanza nutritiva può portare ad irritazione, depressione, nervosismo, difficoltà di concentrazione e perdita di memoria a breve termine. Adulti richiedono 1,3 a 2,0 milligrammi di vitamina B-6 al giorno da alimenti quali pollame, pesce, prodotti lattiero-caseari, legumi, riso bruno, semi e grani interi.

La vitamina D e la depressione

La vitamina D è conosciuta come la “vitamina del sole” perché la maggior parte delle persone può produrre abbastanza di questa sostanza nutritiva solo ottenendo l’esposizione cutanea alla luce UV dal sole. Tuttavia, è comune avere una carenza se vivete in una zona con poco luce naturale per la maggior parte dell’anno. La ricerca pubblicata nella rivista “Clinical Rheumatology” ha scoperto che le persone con ansia e depressione hanno spesso avuto bassi livelli di vitamina D. Secondo l’Institute Linus Pauling, è necessario ottenere 15-20 microgrammi di questa vitamina dalla luce solare, integratori o cibi come Pesce grasso, oli di fegato di pesce e latte fortificato.

Deficienze minerali

Come le vitamine, i minerali sono nutrienti essenziali per la funzione cerebrale sana e producono neurotrasmettitori e ormoni che influenzano la salute mentale. Una revisione pubblicata sulla “Indian Journal of Psychiatry” rileva che lo zinco minerale aiuta a proteggere le cellule del cervello da danni tossici e può anche migliorare l’efficacia dei farmaci antidepressivi. Il ferro è un importante minerale per la produzione di globuli rossi e per fornire ossigeno alle cellule. I bambini che soffrono di disturbi di attenzione o di iperattività sono stati considerati carenti di ferro e bassi livelli sono anche legati alla depressione e alla stanchezza, in particolare nelle donne.